Calendario 2019

Calendario 2019

IL GATTO E’ UN ANIMALE LIQUIDO

Sinuoso, fluido e morbido, il gatto galleggia sulla terra come se il suo corpo fosse rimasto a metà, tra lo stato liquido e lo stato solido.

Una storia fatta di contenuti esoterici vede il gatto incarnare l’energia femminile. Animale notturno in sintonia con la luna, le cui fasi rispecchiano il flusso del divenire, virtù del femminino che feconda per mezzo del suo potere di far evolvere la materia, fluidifica le energie statiche e le libera a nuove forme.

La liquidità è una funzione intesa dal nostro inconscio, un “archetipo vivente” che muove le forme ed elabora le idee. Associato alla “Mem” tredicesima lettera dell’alfabeto ebraico è il simbolo di ogni cambiamento, come Shiddhartha che per mezzo della fluidità, passa di esperienza in esperienza, carnale e spirituale per trasformare se stesso, uccidere l’ego ed approdare al Tutto come un liquido, adattando la sua forma al contenitore che la ospita.

Il gatto si muove con estrema precisione, annusa, ascolta e si lascia guidare da ciò che sente. Con una pacata discrezione non cerca d’imporsi sulla realtà che lo circonda ma la misura e si limita a scegliere il meglio di ciò che già esiste. Come un liquido si conforma alle tracce preesistenti progettando il cambiamento come i grandi maestri ci hanno insegnato, nel silenzio interiore senza troppi turbamenti attendendo che i favori della natura si adattino ad un equilibrio interiore ritrovato.

Il gatto era tanto temuto ai tempi dell’inquisizione proprio per i suoi poteri energetici. L’intenzione è lo yang, l’idea ferma e statica è il maschile energetico di ogni creazione che può rivelarsi in essere solo per mezzo della fusione con lo yin, il femminile che il gatto ha come sua priorità energetica. In magia veniva usato come canale dove gli venivano affidate le idee per essere “fecondate” e materializzate nella realtà. Il suo essere liquido è scaturigine di trasformazione, l’intenzione del “Mago” diviene realtà grazie ai poteri di trasmutazione energetica dei nostri amati gatti. Degli amuleti in grado di assorbire e convertire le negatività in potere creativo.

Non a caso la festa del gatto si celebra in febbraio, mese dell’acquario associato a due pianeti, Saturno che per mezzo della distruzione cambia ogni forma, rende liquida la materia per poterla plasmare ed Urano, simbolo di innovazione, che dal caos ordina gli elementi creando armonia in ogni cambiamento.

Nella mia personale esperienza i gatti hanno rivestito proprio queste funzioni, in ogni distruzione sono stati i leganti della ricostruzione, una bellezza capace di rinnovarsi in ogni momento donando l’ispirazione per il mutamento di ogni condizione interiore.

Marco Galli

 

 

 

 

Ordina Per:
Mostra:
Nella quinta edizione del calendario del fotografo dei gatti, la magia che fluisce nelle pagine, mes..
14,00€
Risultati 1-1 di 1 (1 Pagine)